Il rimpianto di aver lasciato per strada altri punti.

0
97

Il rimpianto di aver lasciato per strada altri punti. Di non essere riusciti ad affondare il colpo per strappare un altro set ad un avversario che nei playoff potrà dire la propria in ottica promozione. Esce tra gli applausi il Volley Marcianise ma ancora una volta sconfitto per 3-1.

Lecce prova a scappare con tre punti di vantaggio, Marcianise non molla e rimonta con difesa e cuore. Carelli e Ndrecaj firmano il sorpasso che arriva fino al 14-11. Libraro tiene a debita distanza i salentini (17-14) che sembrano in difficoltà contro l’attacco marcianisano. Dall’altra parte Corrado e Rau tengono a galla Lecce che rimonta fino al 21-21. Lo sprint premia Marcianise con Libraro che segna il 25-22.

L’Aurispa riparte forte con i punti di Casaro e Corrado (1-5). Montò e Libraro provano a dimezzare ma Lecce ha cambiato marcia e continua a conservare un bel vantaggio. Libraro e una bella difesa portano Marcianise a -2 (14-16) che costringe coach Barone alla sospensione. Libraro è super regalando il 15-16 ai suoi. E’ l’ultima fiammata perché Lecce ne ha di più e chiude 22-25.

3-3 apre il terzo set con le due squadre che ormai si conoscono rispondendo colpo su colpo. Doppio Ndrecaj e Marcianise si porta sull’8-6. Break Lecce che in un amen si porta sul 10-8 con un parziale di 4-0. Marcianise si riprende e torna avanti 12-11. Due punti consecutivi di Montò valgono il 16-16. Sul 20-20 firmato Carelli Barone chiama timeout perché i suoi stanno perdendo la bussola. Lecce torna avanti con la difesa e conserva la lucidità fino alla fine. 22-25 e tanti rimpianti per i padroni di casa.

Marcianise non può più sbagliare se vuole uscire dal campo con qualche punto. L’equilibrio è totale (13-13) con i padroni di casa che riescono a tenere il ritmo della Libellula sbucciandosi ginocchia nel tentativo di recuperare palloni impossibili. E’ un susseguirsi di punto su punto fino a quando Corrado non trova la dea bendata dalla sua e scrive il 17-20. Marcianise però ne ha ancora: Ndrecaj sigla il 20-21 e si può ancora sperare. Rau e Corrado però sono chirurgici e scrivono il 3-1 per Lecce.