Nell’ultima del girone di andata il Volley Marcianise coglie tre punti che valgono doppio nella corsa salvezza.

0
178

Nell’ultima del girone di andata il Volley Marcianise coglie tre punti che valgono doppio nella corsa salvezza. Vittoria per 3-1 in casa della Con.Crea Marigliano e chiusura del 2021 col morale alto. In una notte vittoria del derby e rivincita dopo l’eliminazione dello scorso maggio nei playoff di serie B. Out Tartaglione per un problema al piede mentre dall’altra parte in campo l’ex Conforti. In un derby che vale tanto in chiave salvezza vincono i casertani che in tutto l’incontro si rendono protagonisti di sorpassi e controsorpassi con i ragazzi di Costantino.

 

Al primo timeout Marcianise è avanti 8-4. La musica però non cambia (5-10) con gli ospiti che controllano senza faticare oltremodo. Marigliano per non molla e trova con Mille e Rumiano il 14-15 costringendo Racaniello alla sospensione. Dura solo un attimo il ritorno dei padroni di casa perché Gavino Carelli e Montò chiudono i conti sul 20-25.

 

Maggior equilibrio nel secondo con la Tya che riesce a tenere botta non superando mai i tre punti di svantaggio (13-16). Bongiorno e Rumiano ricuciono lo svantaggio sul 18-19. Marcianise torna avanti di tre con Montò ma il derby riserva sempre emozioni e Marigliano non cede (21-22). Ace di Hukel e si va punto a punto con i padroni di casa clamorosamente avanti 23-22. Ai vantaggi è una battaglia senza esclusioni di colpi, ma la Tya mantiene la giusta lucidità pareggiando il conto dei set (27-25).

 

Marcianise riparte forte (3-7) anche perché Racaniello è una furia dopo il set precedente giocato in maniera opaca. Carelli mette a terra punti importanti che regalano un cospicuo vantaggio ai bluarancio (9-15). Ace di Libraro che indirizza il terzo verso Marcianise quando il tabellone dice 12-20. Alla festa partecipa anche Vincenzo Siciliano e a chiuderla ci pensa Ndrecaj 18-25.

 

Il leit motiv è sempre lo stesso anche nel quarto set con Marcianise che è costantemente avanti di tre grazie ai punti di Montò e Libraro. Ma come il secondo Marigliano continua a restare aggrappato impattando sul 14-14 quando Carelli manda fuori. E’ un tira e molla fino alla fine (17-19) con errori grossolani che si alternano a belle giocate. La chiudono un muro di Montò e missile di Carelli per il 22-25. Traguardo più vicino per Marcianise.